Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Teatro Villa a San Clemente’

Il Teatro Giustiniano Villa si trova in via Tavoleto, a San Clemente, frazione Sant’Andrea in Casale, lungo la strada che collega Riccione a Morciano, dopo aver attraversato il Villaggio Argentina, Le Casette e La Cella in provincia di Rimini.

San Clemente, ha intitolato il teatro a Giustiniano Villa, poeta sanclementese noto per le sue zirudele, opere dialettali. Al poeta la città dedica il noto Premio Giustiniano Villa a fine maggio.

Il teatro è gestito dalla Città Teatro Società Cooperativa, un gruppo nato nel 2012 dalla unione di diverse realtà artistiche presenti e attive nel territorio della provincia di Rimini. Il gruppo ha unito risorse ed esperienze portando in scena spettacoli ed eventi. Città Teatro si occupa del Teatro Villa per il secondo anno consecutivo. Oltre agli spettacoli sono organizzati laboratori creativi e di studio per chi vuole avvicinarsi all’arte dell’attore, per la lettura ad alta voce, commedia dell’arte, clown, teatro comico e laboratori per ragazzi.

Il Teatro Giustiniano Villa organizzerà per l’anno 2013 una nuova stagione di “Ammazziamo la domenica”, rassegna ideata nel 1997 dalla Compagnia del Serraglio.

ammazziamo_la_domenica

Venerdì 18 ottobre, alle ore 21.30,è stata presentata alla città la nuova Stagione teatrale 2013 – 2014

La rassegna è stata aperta il 3 novembre 2013 (ore 17.30) con Daniele Parisi, attore comico romano che porta in scena il suo “Ab hoc et ab hac”, il 24 novembre (ore 17.30) Silvio Castiglioni si è esibota  in “L’uomo è un animale feroce”, omaggio al fine poeta dialettale santarcangiolese Nino Pedretti; il 15 dicembre (ore 17.30) debutteranno Francesca Airaudo e Giorgia Penzo in una nuova produzione Città Teatro dal titolo “Le gemelle Mejerc’hord”; il 31 gennaio un appuntamento dedicato alla memoria della Shoah con Alessia Canducci e la band musicale dei Flexus che porteranno in scena “E per questo resisto, voci e musica per ricordare la Shoah”.

I concerti musicali sono incominciati il 17 novembre (ore 17.30), con  l’artista padovana Petrina, rivelazione della musica italiana, l’8 dicembre (ore 17.30) invece è stato il momento del compositore norvegese Terje Nordgarden, cantautore dalle forti radici blues, jazz e rock.

Il teatro per le famiglie prenderà il via il 19 gennaio (ore 17.30) con lo spettacolo di clownerie muta “Coffee Scioc”, produzione di Città Teatro con Francesco Tonti, Alex Gabellini e Mirco Gennari; il 2 febbraio (ore 17.30) Dario Criserà presenta un insolito Ulisse nello spettacolo “Non è obbligatorio essere eroi”; il 26 gennaio (ore 17.30) una jam session di reminiscenze, piccoli ricordi e grandi storie con “Il Teatro della memoria”, con gli allievi dei laboratori del Teatro Villa e gli attori di Città Teatro.

A febbraio e marzo 2014  il palco sarà dedicato al dialetto d’autore. Questi sono i tre appuntamenti: il 16 febbraio (ore 17.30) “La Custode” con Francesca Airaudo e il 23 febbraio (ore 17.30) “Detector” con Francesco Tonti. Il terzo appuntamento è per il 2 marzo (ore 17.30) con un testo di Nevio Spadoni “Fiat Lux! E fat dla creazion”, letto da Francesca Airaudo, Francesco Gabellini e lo stesso Nevio Spadoni.

A fine marzo, per Teatro per Passione, andranno in scena gli allievi dei laboratori del Teatro Villa: lunedì 24 marzo (ore 21.00) “Lavori in corso sul clown 8”, mercoledì 26 marzo (ore 21.00) “Come ridevano gli italiani” e venerdì 28 marzo (ore 21.00) con “I 22 inganni del Villàn del Villa”.

Per finire, il 18 maggio (ore 17.30), il Picnic del Librillo, un happening sulla lettura ad alta voce, per famiglie di tutte le età, che coinvolgerà il teatro e il parco circostante; curato da Alessia Canducci, con la complicità dei lettori volontari del progetto nazionale Nati per Leggere.

Annunci

Read Full Post »