Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Colombarone’ Category

Colombarone

Proprio vicino a Gradara, tra Pesaro e Gabicce, si trova la località di Colombarone, in provincia di Pesaro, a ridosso del Parco Naturale del Monte San Bartolo. E’ una località che si raggiunge molto facilmente in autostrada: da nord, uscita A14, casello di Cattolica direzione Pesaro e da sud, uscita A14, casello di Pesaro direzione Rimini. Si possono visitare la Villa Romana e la Basilica paleocristiana di San Cristoforo ad Aquilam, e studiare attentamente l’area archeologica di San Cristoforo ad Aquilam. In età romana in questa zona sorsero molte fattorie ed un piccolo villaggio proprio lungo la via Flaminia, principale via di comunicazione. Verso la fine del III secolo d.C. venne costruita una lussuosa residenza di campagna per un possidente terriero o funzionario statale. Grazie al lavoro attento degli archeologici si è potuta ricostruire la pianta della villa costituita da un ingresso con un cortile porticato, due sale da cerimonie, una zona termale, alcune stanze destinate alla residenza e molti altri locali dove sono ancora in corso lavoro di scavo. Nel VI secolo il settore di rappresentanza della villa venne trasformato in una chiesa cristiana con un’aula di culto, con abside, ed una torre campanaria. Un’area viene adibita a cimitero. La chiesa venne  più volte modificata ed ampliata nei secoli successivi.

Alla fine del XII secolo la chiesa venne abbandonata e al suo posto fu costruita la “Chiesola”, ancora integra nel settecento, ma di cui ora è rimasto solo un muro perimetrale (fu quasi interamente distrutta nel 1858). Della basilica di San Cristoforo ad Aquilam si sentì parlare per la prima volta nel 743 d.C. quando divenne il luogo di incontro tra il papa Zaccaria e il comandante militare dei Bizantini d’Italia, l’esarca Eutiche, che si incontrarono per discutere del pericolo dell’invasione dei Longobardi.

I lavori di ricerca nella zona, iniziati nel 1980, hanno consentito di portare alla luce, la villa, la basilica e la pieve che insieme coprono un periodo di tempo che va dal III al XIX secolo. L’area archeologica si trova nel Parco Naturale del Monte San Bartolo che riveste grande interesse anche dal punto di vista naturalistico.

Modalità d’ingresso
Dal 1° maggio al 28 giugno
venerdì-domenica 17.00-20.00
dal 29 giugno al 6 settembre
tutti i giorni (da lunedì a domenica) 17.00-21.00
dal 7 settembre al 4 ottobre
venerdì, sabato e domenica 17.00-20.00
Nei giorni non inclusi negli orari di apertura è possibile, per i gruppi, prenotare una visita all’area archeologica ad un costo di € 50 per l’attività di guida
Informazioni Ante Quem, (gestione e visite guidate): 389 6903430 (15.00-18.00)
Prenotazioni sul sito www.archeopesaro.it
Annunci

Read Full Post »