Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘I teatri nell’Entroterra Romagnolo – Spettacoli ed eventi’ Category

Stagione 2013-2014

——————————————————————————–

 

Teatro Comico

Venerdì 29 novembre 2013 – ore 21,15

Max Paiella

Stasera Paiella per tutti, offro io!

 

——————————————————————————–

 

Diversamente Musical

Sabato 7 dicembre 2013 – ore 21,15

Compagnia Centro 21

Hairspray

 

——————————————————————————–

 

CorTe in Concert

Venerdì 13 Dicembre 2013 – ore 21,15

Marea

Blue Andalusia

Max Tagliata – fisarmonica

Andrea Dessì – chitarra

Leonardo Ramadori – percussioni

 

——————————————————————————–

 

Buon Compleanno CorTe

Sabato 28 dicembre – ore 21,15

Michele Cafaggi

Ouverture des Saponettes

Un concerto per bolle di sapone

 

——————————————————————————–

 

Teatro Dialettale

Domenica 5 gennaio 2014 – ore 21,15

Compagnia la Carovana

La boll sa do batéc

 

——————————————————————————–

 

Prosa

Sabato 1 Febbraio 2014 – ore 21,15

Gianfranco Berardi e Gabriella Casolari

In fondo agli occhi

Regia di Cesar Brie

 

——————————————————————————–

 

Teatro Comico

Sabato 8 Febbraio 2014 – ore 21,15

Enrico Zambianchi

A ruota libera

 

——————————————————————————–

 

Favole a CorTe

Domenica 9 febbraio 2014 – ore 16,00

Compagnia La Contrada

Cenerentola e l’albero magico

 

——————————————————————————–

 

Favole a CorTe

Domenica 16 febbraio 2014 – ore 16,00

Elsinor Teatro

Cipì manuale di volo

 

——————————————————————————–

 

Prosa

Sabato 22 Febbraio 2014 – ore 21,15

Patàka srl

Ivano Marescotti

Lui, un quaión qualsiasi

 

——————————————————————————–

 

Favole a CorTe

Domenica 23 febbraio 2014 – ore 16,00

Fondazione Aida

Hansel e Gretel

 

——————————————————————————–

 

Teatro Comico

Sabato 8 Marzo 2014 – ore 21,15

Maria Pia Timo

Bionda zabaione

 

——————————————————————————–

 

Teatro Comico

Venerdì 21 marzo 2014 – ore 21,15

Corrado Nuzzo e Maria Di Biase

Nuzzo-Di Biase Live Show

 

——————————————————————————–

 

Cabaret

Sabato 29 marzo, sabato 5 e 12 Aprile 2014 – ore 21,15

LoComix 2014

Selezioni del Festival per Comici Emergenti

In collaborazione con Associazione Culturale Locomotiva della Repubblica di San Marino

 

——————————————————————————–

 

Live Recording

Giovedì 10 e venerdì 11 aprile 2014

Miscellanea Beat

The Power Fluo Sessions

Gionata Costa (violoncello, wah wah, cori, looper)

Massimo Marches (chitarra, ukulele, voce, sampler, basso)

 

Annunci

Read Full Post »

Il Teatro Giustiniano Villa si trova in via Tavoleto, a San Clemente, frazione Sant’Andrea in Casale, lungo la strada che collega Riccione a Morciano, dopo aver attraversato il Villaggio Argentina, Le Casette e La Cella in provincia di Rimini.

San Clemente, ha intitolato il teatro a Giustiniano Villa, poeta sanclementese noto per le sue zirudele, opere dialettali. Al poeta la città dedica il noto Premio Giustiniano Villa a fine maggio.

Il teatro è gestito dalla Città Teatro Società Cooperativa, un gruppo nato nel 2012 dalla unione di diverse realtà artistiche presenti e attive nel territorio della provincia di Rimini. Il gruppo ha unito risorse ed esperienze portando in scena spettacoli ed eventi. Città Teatro si occupa del Teatro Villa per il secondo anno consecutivo. Oltre agli spettacoli sono organizzati laboratori creativi e di studio per chi vuole avvicinarsi all’arte dell’attore, per la lettura ad alta voce, commedia dell’arte, clown, teatro comico e laboratori per ragazzi.

Il Teatro Giustiniano Villa organizzerà per l’anno 2013 una nuova stagione di “Ammazziamo la domenica”, rassegna ideata nel 1997 dalla Compagnia del Serraglio.

ammazziamo_la_domenica

Venerdì 18 ottobre, alle ore 21.30,è stata presentata alla città la nuova Stagione teatrale 2013 – 2014

La rassegna è stata aperta il 3 novembre 2013 (ore 17.30) con Daniele Parisi, attore comico romano che porta in scena il suo “Ab hoc et ab hac”, il 24 novembre (ore 17.30) Silvio Castiglioni si è esibota  in “L’uomo è un animale feroce”, omaggio al fine poeta dialettale santarcangiolese Nino Pedretti; il 15 dicembre (ore 17.30) debutteranno Francesca Airaudo e Giorgia Penzo in una nuova produzione Città Teatro dal titolo “Le gemelle Mejerc’hord”; il 31 gennaio un appuntamento dedicato alla memoria della Shoah con Alessia Canducci e la band musicale dei Flexus che porteranno in scena “E per questo resisto, voci e musica per ricordare la Shoah”.

I concerti musicali sono incominciati il 17 novembre (ore 17.30), con  l’artista padovana Petrina, rivelazione della musica italiana, l’8 dicembre (ore 17.30) invece è stato il momento del compositore norvegese Terje Nordgarden, cantautore dalle forti radici blues, jazz e rock.

Il teatro per le famiglie prenderà il via il 19 gennaio (ore 17.30) con lo spettacolo di clownerie muta “Coffee Scioc”, produzione di Città Teatro con Francesco Tonti, Alex Gabellini e Mirco Gennari; il 2 febbraio (ore 17.30) Dario Criserà presenta un insolito Ulisse nello spettacolo “Non è obbligatorio essere eroi”; il 26 gennaio (ore 17.30) una jam session di reminiscenze, piccoli ricordi e grandi storie con “Il Teatro della memoria”, con gli allievi dei laboratori del Teatro Villa e gli attori di Città Teatro.

A febbraio e marzo 2014  il palco sarà dedicato al dialetto d’autore. Questi sono i tre appuntamenti: il 16 febbraio (ore 17.30) “La Custode” con Francesca Airaudo e il 23 febbraio (ore 17.30) “Detector” con Francesco Tonti. Il terzo appuntamento è per il 2 marzo (ore 17.30) con un testo di Nevio Spadoni “Fiat Lux! E fat dla creazion”, letto da Francesca Airaudo, Francesco Gabellini e lo stesso Nevio Spadoni.

A fine marzo, per Teatro per Passione, andranno in scena gli allievi dei laboratori del Teatro Villa: lunedì 24 marzo (ore 21.00) “Lavori in corso sul clown 8”, mercoledì 26 marzo (ore 21.00) “Come ridevano gli italiani” e venerdì 28 marzo (ore 21.00) con “I 22 inganni del Villàn del Villa”.

Per finire, il 18 maggio (ore 17.30), il Picnic del Librillo, un happening sulla lettura ad alta voce, per famiglie di tutte le età, che coinvolgerà il teatro e il parco circostante; curato da Alessia Canducci, con la complicità dei lettori volontari del progetto nazionale Nati per Leggere.

Read Full Post »

Marco ed io ci siamo recati al Mercatino “Il paese del Natale” a Sant’Agata Feltria (provincia Pesaro-Urbino) in occasione del Natale 2010, dopo aver visitato i presepi ed assaggiato le specialità locali, nel corso di una passeggiata per il paese, la nostra attenzione è stata attirata da un piccolissimo teatro realizzato interamente in legno: il Teatro Angelo Mariani.

 

Il teatro è stato realizzato in una sala di un edificio pubblico, chiamato il “Palazzone”, voluto da Orazio Fregoso, pronipote dei conti del Rettorato di Sant’Agata Feltria, destinata a recite e rappresentazioni teatrali della gioventù santagatese. Solo nel 1690 però si è iniziato ad utilizzare il termine “teatro” per indicare tale sala.

 

Originariamente il teatro era costituito solo dal pacoscenico e dalla platea ove erano allineate file di panche di legno, il tutto era stato realizzato con un finanziamento della Società Condomini di Sant’Agata Feltria. Nel 1743 il mastro Giovanni Venturi, sempre su incarico di tale Società iniziò la costruzione dei primi 26 palchetti. Dieci anni dopo furono ultimati i lavori di costruzioni del terzo ordine.

 

Il sipario e le scene (fondali) furono realizzati dal noto scenografo faentino Romolo Liverani. Si possono ammirare un panorama (sipario) in cui è riprodotta una veduta panoramica di S. Agata Feltria, con la Rocca che fu prima dei Malatesta, poi dei Montefeltro ed infine dei Fregoso, una cucina rustica, una visione notturna di castello, una piazza con campanile, un corridioio con colonnato. Si può vedere anche il campanile quadrangolare crollato nel 1865 e ricostruito con forma circolare dall’architetto Botticelli Santi.

 

Nel 1986 la Società Condomini cedette gratuitamente la proprietà del Teatro al Comune di Sant’Agata Feltria, dal 2010 il teatro è gestito dal Comitato per la Salvaguardia e il Decoro dei Beni Storici e Culturali di Sant’ Agata Feltria in collaborazione con l’Amministrazione Comunale.

 

Il teatro originariamente realizzato per tutta la popolazione fu in seguito destinato ad un pubblico raffinato e colto ed utilizzato prevalentemente dalla nuova borghesi santagatese. Nel 1838 fu fondata l’”Accademia Filarmonica” costituita da giovani dilettanti, a dirigerla fu chiamato Angelo Mariani, un giovane maestro di musica ravennate che ben presto si affermò nei massimi teatri nazionali ed europei. A lui fu intitolato il teatro che fu restaurato nel 1871 ed inaugurato nel 1872, il 1° settembre. Dal 14 settembre 2002 dopo anni di nuovi restauri che lo hanno riportato all’originario splendore il Teatro Angelo Mariani ha rispeto le sue porte al pubblico.

 

Questo teatro è legato anche ad un particolare evento: nel 1992 Vittorio Gassman lo scelse per recitare e registrare per la RAI la “Divina Commedia”. Il teatro sebbene chiuso da tempo, gli era apparso ricco di una magica atmosfera degna dei versi immortali del grande poeta Dante Alighieri.  

 

 

 

Read Full Post »