Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 26 maggio 2010

(continua percorsi)

Pilato – Infernaccio (Marche) – Dal lago di Pilato alla gola dell’Infernaccio si trova una rete di sentieri per piacevoli passeggiate in cerca di paladini e sibille tra i Monti Sibillini.

Eremi della Majella (Abruzzo)  – I monti della Majella sono stati meta di pastori ed eremiti, fra questi si ricorda Pietro Angeleri divenuto nel 1294 Papa Celestino V.

Gole del Fiastrone (Marche) – Monti Sibillini – Il lago di Piastra è stato realizzato grazie allo sbarramento del fiume con una diga sul fiume Piastrone.

Cilento e Pollino (Campania e Basilicata) – Nei monti del Parco del Cilento si può passeggiare in boschi di castagni o nei freschi inghiottitoi appenninici che sono innevati anche in agosto, si possono ammirare gli antichi siti archeologici alla scoperta dell’antica Grecia e fare il bagno nei freschi fiumi, ed escursioni nelle grotte. Il Parco del Pollino è il parco naturale più esteso d’Italia, sui Piani si possono ammirare i pini loricati, veri e propri fossili.

Sasso Simone (Marche) – La città del sole si trova su sassi che emergono da fitti boschi di cerri. La città era stata realizzata dai Medici di Firenze.

Gran Sasso (Abruzzo) – Il paesaggio è dominato da altopiani e praterie sconfinate disseminate di antichi borghi medioevali. Si può ammirare l’imponente montagna del Corno Grande (mt.2912).

Ridracoli (Romagna) – Nel bosco che circonda il lago di Ridracoli si può camminare in assoluta tranquillità a contatto con la natura.

Valle Orsigna (Toscana) – Nel Lago di Suviana a Orsigna ci si sente vicini a Tiziano Terzani, scrittore e viaggiatore, che considerava la valle Orsigna suo vero e unico amore.

Parco Nazionale d’Abruzzo (Abruzzo) – Tra i monti della Meta si possono ammirare nel loro ambiente naturale i cervi e i camosci e si può camminare fino al cuore incontaminato delle faggete.

Monte Fumaiolo (Romagna) – Trekking fino all’eremo di Sant’Alberico.

Gargano (Puglia) – Trekking attraverso la lussureggiante foresta umbra ricca di alberi ad alto fusto.

Assisi e Spello (Umbria) – Il sentiero che collega Spello ad Assisi attraversa il Monte Subasio. Questo ambiente incontaminato ha ispirato il “cantico delle creature” di San Francesco.

Cinque Terre (Liguria) – Dall’Umbria alla Liguria per percorrere il sentiero dell’amore, che unisce le cinque terre, attraverso i terrazzamenti coltivati a vigneti ed ulivi.

Frasassi (Marche) – Il fiume Sentino, nel corso dei millenni, ha scavato e modellato rocce e dirupi dando origine ad affascinanti fenomeni carsici.

Pitigliano – Via Cave (Toscana) – Nel cuore dell’Etruria si possono percorrere sentieri scavati nelle rocce di tufo camminando in corridoi racchiusi tra rocce alte fino a 20 metri.

San Leo (Romagna) – Si ripercorre il camino percorso da San Francesco nell’anno 1200 per raggiungere la rocca di San Leo.

Il Sentiero degli Dei – Otto giorni nella costiera amalfitana e nella penisola sorrentina, tra paesaggi lussureggianti e montagne selvagge alte fino a 1440 mt.. Grandi le attrazioni naturalistiche, culturali e storiche. Il Sentiero degli Dei collega i paesi di Postano, Amalfi, Sorrento. Si può fare trekking in riva al mare e nelle riserve naturali. Escursioni sull’isola di Capri e sul Vesuvio. Dal 26 dicembre 2010 al 2 gennaio 2011.

Trekking con le ciaspole nel mesi di dicembre-gennaio-febbraio 2011.

 

Annunci

Read Full Post »