Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 1 settembre 2009

Il comune di Coriano si trova in provincia di Rimini a pochi chilometri dalla costa adriatica, ha una superficie di circa kmq. 50 e si trova a m.102  s.l.m., fra Rimini, Riccione e San Marino, l’antica terra della libertà. Si suddivide nelle frazioni di S. Andrea in Besanigo, Cavallino, Cerasolo, Cerasolo Ausa, Monte Tauro, Mulazzano, Ospedaletto, Passano, Puglie, San Patrignano e Vecciano. Il nome Fondus Cornellanum (Coriano) deriva dalla patrizia romana Cornelia. Non vi sono però molte tracce del suo passato romano, mentre i Signori di Rimini,  i Malatesta, diedero lustro a questa terra. Nella loro solennità sono ancora ben visibili gli archi e le mura del castello. A causa dei dissidi con la Chiesa di Roma i Malatesta persero il castello che passò in mano ai Passatelli di Imola, quale donazione di Papa Clemente VII fino 1605. Coriano fu assoggettato al dominio della Chiesa poi entrò a far parte del Regno Sabaudo. Diventò Mandamento, sede di Pretura e di Tribunale e di importanti uffici.

Diverse personalità ebbero i natali in Coriano, in particolare si può ricordare, per le recenti vittorie, il motociclista Marco Simoncelli, Campione del Mondo classe 250 c.c.  Il Comune di Coriano merita di essere visitato però, non solo per l’antica Rocca Malatestiana e il suo passato storico, ma anche per le sue antiche tradizioni gastronomiche e vinicole.

Se un turista decide di trascorrere una giornata visitando l’entroterra romagnolo, si deve recare in questo territorio che offre la possibilità di effettuare bellissime escursioni nel Parco Fluviale del Marano e lungo il bacino del Rio Melo. Il territorio è ricco di cantine e osterie pronte ad offrire i piatti tipici della cucina romagnola dove sono utilizzati i preziosi prodotti offerti da questa terra come le olive e l’olio, il miele, i funghi, la frutta di stagione, i formaggi, il vino, il tartufo. Le vecchie trattorie sono state trasformate in agriturismi, residence, bed and breakfast, in grado di ospitare i turisti enogastronomici attratti dai prodotti locali. Anche se a Coriano si trovano aree produttive e commerciali, come nella zona di Cerasolo Ausa, non bisogna dimenticare che il territorio è ricco anche di aziende agricole che producono ortofrutta biologica, di cantine vinicole, di fungaie, di frantoi olio di oliva extravergine e di apicoltori. Grazie alla Pro-Loco corianesi ogni anno in autunno ha luogo un appuntamento,  la Fiera dell’oliva e dei prodotti autunnali che è luogo di incontro tra i  produttori e i consumatori che colgono l’occasione per gustare e assaggiare i vini nuovi corianesi e i dolci autunnali ma anche per visitare gli stands fieristici con artigianato del vimini, del rame, del ferro battuto, dell’antiquariato, dei mobili rustici.

Read Full Post »