Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 15 maggio 2009

I monumenti di San Leo

La Cattedrale di San Leo è dedicata a Santo Leone patrono ed ha uno stile romanico-lombardo che porta a datare l’edificio nel 1173. Ha ricche decorazioni interne soprattutto di tipo scultoreo. La sua pianta è a croce latina con tre navate e transetto, ha una bellissima cripta e un ampio presbiterio rialzato.

La Torre Campanaria sorge isolata sulla cima del Monte della Guardia, una delle due sommità del Masso San Leo. Costituiva con gli altri edifici la “Cittadella Vescovile”, residenza del Vescovo di Montefeltro che fu distrutta nella metà del secolo XIV dai Malatesta, signori di Rimini. Ha una forma quadrata, ma nel suo interno si trova una costruzione a pianta circolare più antica.

 

La Rocca di San Leo

La Rocca di San Leo

Il Palazzo Mediceo venne edificato tra il 1517 e il 1523 come residenza del Governatore di San Leo e del Montefeltro per conto della Repubblica Fiorentina, lo stemma della città di Firenze, il Giglio, è scolpito in una pietra che riporta la data 1521, si trova inoltre lo stemma di Papa Giulio II della Rovere. La famiglia della Rovere ampliò, tra la fine del cinquecento e gli inizi del Seicento, il Palazzo aggiungendo la sala del teatro. Attualmente qui sono ospitati il Museo d’Arte Sacra e l’ufficio turistico della città. 

Il Convento di Sant’Igne fu fondato da San Francesco nel XIII secolo a circa due chilometri dal centro abitato. Nella piccola chiesa si trova un affresco con la Madonna in trono con il Bambino e i Santi del 1535 e un segmento del tronco di olmo sotto il quale San Francesco predicò a San Leo. L’albero fu abbattuto nel 1662. Su un lato della chiesa si trova un chiostro, mentre la sala capitolare è ricca di due monofore trilobate che testimoniano lo stile gotico della architettura francescana.

Annunci

Read Full Post »