Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 30 marzo 2009

Santarcangelo di Romagna è una città costruita su un’inspiegabile labirinto di grotte. Si tratta di ipogei definiti erroneamente tufacei, sono circa 150 e sono incavati nell’arenaria e nell’argilla. Si trovano nella parte orientale del colle su cui si stende Santarcangelo, il Colle Giove, e sono disposti su ben tre piani.

p10405493

L'ingresso delle grotte di Santarcangelo

I collegamenti fra le concavità, i pozzi, gli scavi e le gallerie sono tali e tanti che una vera e propria città si è sviluppata in passato sotto quella che noi tutti vediamo e ben conosciamo. Si tratta di due tipi di grotte: un tipo a struttura semplice, con un corridoio con nicchie laterali a pettine e copertura a botte o crociera, e un secondo tipo caratterizzate da una struttura molto articolata. Le prime probabilmente più recenti fungevano da deposito oppure durante il dominio dei Malatesta una importante via di fuga. Durante la seconda guerra mondiale la popolazione si rifugiò nelle grotte per trovare un sicuro rifugio durante i bombardamenti.

p1040552

Il labirinto di grotte

Le seconde probabilmente furono usate per uso culturale. Ripensando ad antiche leggende raccontate intorno al fuoco dagli antichi abitanti e ai misteriosi riti propiziatori celebrati all’interno delle grotte monumentali, appena illuminate dalle torce appese alle pareti.  Nonostante i numero studi compiuti non si ancora riusciti a capire la funzione di queste grotte, secondo gli studiosi avrebbero potuto essere tombe etrusche oppure sacelli per il culto orientale del Dio Mitra, ma anche “basilichette” di monaci, catacombe paleocristiane, primitive abitazioni, riparo signorile.

p1040560

La grotta murata di una abitazione privata

Molti ipotizzano anche un uso molto pratico come cantine, grazie alla loro costante temperatura sono il luogo ideale in cui conservare il vino che viene prodotto in questa regione. Molte grotte infatti sono di proprietà di privati che le utilizzano come cantina. Se ci si trova a Santarcangelo di Romagna si devono visitare queste grotte dalle gialle pareti di “sabbione” dove in poco tempo ci si trova immersi in una atmosfera medioevale ricca di sacralità ed eresia.

Annunci

Read Full Post »