Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 17 marzo 2009

“Le contrade di Santarcangelo di Romagna sono la parte più antica di un paese dove hanno camminato i Malatesta e che ti offre la possibilità di vedere la riga lunga del Mare”.

Santarcangelo di Romagna si trova vicino a Poggioberni, nella parte pianeggiante della Valle del Marecchia, adagiata sul colle Giove, tra il fiume Marecchia (a sud) e il fiume Uso (a nord). Chi desidera conoscere il semplice stile di vita nelle cittadine e nelle campagne di Romagna può incominciare da qui il suo giro turistico, da questa città che ha saputo mantenere un forte legame con il suo storico passato e con le sue ricche tradizioni rurali. Il centro storico è ricco di case e di palazzi antichi ben conservati,  le sue piazze sono collegate da scalinate e viuzze. Il paese che è stato costruito su un terreno ricco di grotte, circa 150, scavate nell’arenaria e nell’argilla, situati nella parte orientale del colle Giove e disposte su tre piani, si arrocca intorno alla Porta del Campanone Vecchio (sec. XIX).  Tali grotte costituiscono un complesso sotterraneo che si estende per tutta la città e la cui origine è ancora ignota.  L’atmosfera è quella di un borgo con il suo integro patrimonio di cultura ed umanità, comune a tutta la gente della romagna.

In questa parte alta delle contrade si trovano Piazza delle Monache e Piazzetta Galassi, la Porta Cervese del XIV e XV secolo. La Rocca Malatestiana risale al secolo XIV, si trova vicino al Convento dei Capuccini, da visitare assolutamente. 

Nel centro storico si trovano: la Chiesa della Colleggiata, il Laboratorio Marchi dove si realizzano stoffe stampate con vecchi mangani. L’ingresso della città è caratterizzato dall’ Arco Trionfale Ganganelli (Arco di Papa Clemente XIV) che risale al 1777. Uscendo dal paese ci si può fermare a visitare la Pieve di San Michele Arcangelo del VI-VII secolo.

A Santarcangelo di Romagna è nato Tonino Guerra nel mese di marzo del 1920. E’ un artista,  poeta e sceneggiatore conosciuto in tutto il mondo. Ha collaborato con grandi registi come Elio Petri, Vittorio De Sica, Michelangelo Antonioni, Francesco Rosi, Federico Fellini. Per il grande regista romagnolo ha realizzato la sceneggiatura di “Amarcord”, “E la nave va”, “Ginger e Fred”. E’ anche un grande poeta dialettale. Le sue opere, pitture e sculture, si possono ammirare in molte città romagnole come la bellissima fontana che si trova proprio a Santarcangelo.

Annunci

Read Full Post »