Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 9 marzo 2009

Chi desidera conoscere meglio l’entroterra romagnolo deve senza alcun dubbio visitare il piccolo comune di Poggio Berni, magari affrontando una lunga e piacevole passeggiata attraverso il verde dei parchi e del lungofiume Marecchia, ricco di vegetazione fluviale e palustre. Si può partire, dopo aver percorso la via Santarcangiolese fino a via delle Vigne, dalla casa natale del Beato Pio Campielli. Costeggiando il fiume, dopo aver attraversato un canneto si arriva ad un parco, chiamato “Parco della Cava”, ricco di accumuli fossiliferi, i fossili rinvenuti  nel corso degli anni sono stati raccolti e conservati a Poggio Berni, presso il Municipio.

Lasciato il parco si imbocca un sentiero che porta alla “Fossa Viserba”, lungo la quale si trovavano ben 19 mulini, cinque dei quali collocati nel comune di Poggio Berni. Qui si possono vedere alcuni edifici ferroviari, alcuni caselli ed una stazione. Si tratta della linea ferroviaria che avrebbe dovuto collegare Santarcangelo ad Urbino e a Roma, iniziata negli anni ’20 successivamente l’idea è stata abbandonata. Arrivati alla via Santarcangiolese la si attraversa e si imbocca la via Collina arrivando alla strada panoramica di Poggio Berni che porta al centro del paesino. Dell’illustre passato di Poggio Berni rimangono poche tracce.

Del suo castello con la rocca è rimasta soltanto una cisterna ancora funzionante nelle piazzetta. Si possono ammirare invece il Palazzo Astolfi, che è diventato un raffinato agriturismo, e i resti di alcune fortificazioni che sono state annesse in recenti costruzioni, come nel complesso albergo-ristorante dei Tre Re.  In paese si può visitare la ricca collezione di fossili, correda da schede didattiche che trattano di geologia e paleontologia e la fontana che rappresenta un fossile realizzata dal grande poeta romagnolo Tonino Guerra. Palazzo Marcosanti che risale al XIV secolo si trova poco lontano dal paese. Fu la ricca dimora dei Malatesta, Della Rovere, Doria, Montefeltro. Delle Signorie dei Gonzaga e dei Medici.

Annunci

Read Full Post »