Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 25 febbraio 2009

Il Comune di Saludecio

Passeggiando passeggiando si arriva a Saludecio, un comune collinare a 31 chilometri da Rimini, al confine con le terre del Montefeltro. Si tratta di una parte dell’entroterra romagnolo molto bello però poco conosciuto, un territorio ricco di antichi possedimenti della famiglia Malatesta, una delle Signorie italiane più potenti che ha scritto la storia tra il Medioevo ed il Rinascimento.

Saludecio fa parte delle terre della Signoria dei Malatesta. E’ facilmente raggiungibile: l’autostrada di riferimento da Bologna è la A14, oppure le strade che partono da Arezzo e da Urbino nelle Marche.

Questa località ha rivestito una notevole importanza storica nel periodo fra il 1500 e il 1800 come testimoniano i resti ben conservati delle costruzioni cittadine che si sviluppano lungo la collina fino alla sua sommità. Il borgo antico, con i palazzi signorili e con la Chiesa Parrocchiale di S. Biagio, che custodisce il Santuario del Beato Amato e il Museo di Saludecio, è armonioso ed ordinato. La chiesa è di notevoli dimensioni, ricca di opere d’arte, è dedicata al culto del Beato Amato Ronconi, che ha avuto un notevole valore sia come autorità storica che religiosa. Adiacente alla chiesa si trova la Porta Marina. La porta di ingresso al paese è del quattrocento ed è sovrastata da una torre. Il museo cittadino è dedicato al Beato Amato Ronconi ed è ricco di oggetti d’arte sacri di notevole interesse storico. Non si devono dimenticare altre strutture pregevoli come Palazzo Albini, la Torre Civica, la Chiesa e il Convento dei Gerolimini, la porta Montanara. Poco lontano dal paese si trovano i borghi fortificati di Meleto e di Cerreto.

Read Full Post »