Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 19 febbraio 2009

Il colle di Covignano

Appena fuori Rimini si trova il Colle di Covignano o Collis vineanus (colle delle vigne) dal quale si gode il bellissimo panorama della costa adriatica. E’ proprio su questo colle che sono stati rinvenuti i più antichi insediamenti umani risalenti addirittura al Paleolitico. Dove ora si trova il seminario sono state trovate tracce di un villaggio dell’età del Bronzo. Molto interessante è il deposito votivo del VI secolo a.C. di Villa Ruffi. Ma le ricchezze storiche ed archeologiche del Colle di Covignano non finiscono qui.

Percorrendo via Covignano dopo la prima salita si trova la ex chiesetta del Crocifisso con un portale gotico perfettamente conservato, si percorre poi la “Via Crucis delle Grazie“, dove si possono ammirare entro le varie cellette le ceramiche dello scrittore Elio Morri, fino al Santuario della Madonna delle Grazie divenuto nel tempo convento francescano, con un suggestivo chiostro. Particolarmente devota alla “Madonna delle Grazie” è la gente di mare, il soffitto della chiesa infatti richiama la carena di una nave e la chiesa è ricoperta di ex voto, alcuni molto antichi. Si trova qui il Museo degli Sguardi dove sono esposti tutti gli oggetti raccolti dai missionari francescani in Africa e in Nuova Guinea.

La Chiesa di San Fortunato, che si trova più a monte, era una antica abbazia degli Olivetani di S. Maria in Scolca, prima ancora una fortificazione militare, per la sua posizione privilegiata. In cima al colle si trovava il convento dei Padri Romiti, ora sono rimaste solo delle grotte dette appunto dei Romiti. Non si sa bene per quale ragione furono scavate queste grotte, così intorno alla loro esistenza sono fiorite decine di leggente alimentate dal fatte che furono realizzate con particolare cura e con uno schema molto regolare. Le antiche fonti romane sono state trasformate nelle Terme della Galvanina. Tra le tante ville che sono state costruite in collina in particolare, per il suo valore storico, è da ricordare Villa Ruffi, dove furono ingiustamente arrestati alcuni capi repubblicani guidati da Aurelio Saffi. Si trattò di uno dei primi scandali politici dell’Italia Unita.

Annunci

Read Full Post »