Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 4 febbraio 2009

Comune di Verucchio

Il Comune di Verucchio, chiamato Vròcc in dialetto romagnolo, si trova nell’entroterra romagnolo, nella bassa Valle del Marecchia, in provincia di Rimini collocandosi fra il mare e la collina ad una altitudine di circa 330 m s.l.m.  Si arrocca su un punto dal quale è possibile dominare tutta la vallata sottostante fino al mare e a San Marino, con il quale confina, non a caso il nome del comune deriva dal latino “vero occhio”. Si suddivide nelle frazioni di Brocchi, Cantelli, Case Montirone, Case Pellicioni, Pieve Corena, Ponte Verucchio, Villa Verucchio.

Le origini della città risalgono al X e VII secolo a.C. come si è potuto ricostruire con i reperti rinvenuti con gli scavi effettuati nel 1893, negli anni intorno al 1970 e nel 2005. In particolare sono stati rinvenuti monili, capi di vestiario, vasellame, armi e soprattutto ricchi arredi funebri. Alcuni studiosi li hanno attribuiti alla civiltà villanoviana, altri a quella etrusca, in ogni caso si trattava di una popolazione evoluta e ricca.

Il fiume Marecchia ha avuto un ruolo fondamentale nello sviluppo della città di Verucchio in quanto lungo questo corso d’acqua si sono sviluppati intensi commerci, gli abitanti potevano controllare le rotte adriatiche che collegavano la Grecia, l’Oriente e l’Europa Centrale inoltre la sua foce costituiva un attracco sicuro per le navi. Il tramonto della civiltà etrusca fu seguito dallo sviluppo della civiltà romana grazie alla vicinanza con la città di Rimini (Arimmna per gli Etruschi e Ariminum per i Romani). Grazie all’esercito romano Verucchio potè difendersi dalle invasioni barbariche soprattutto quando la pianura padana venne occupata dai Longobardi Verucchio rimase unita alle terre della Romania (terre di Roma) che costituirono il primo nucleo della Romagna. Dopo un lungo periodo di decadenza e di abbandono nel 1200 questi territori divennero, per la loro posizione strategica, parte integrante della Signoria dei Malatesta. Anzi si può dire che Verucchio è considerata la culla dei Malatesta essendo nato proprio in questa regione il fondatore della dinastia, quel “Mastin Vecchio” di cui parla Dante Alighieri, il sommo poeta, nella Divina Commedia quando dice:
E’l mastin vecchio e ‘l nuovo da Verucchio, che fecer di Montagna il mal governo, la dove soglion fan d’i denti succhio.”

Per vedere come raggiungere Verucchio clicca qui:

Visualizzazione ingrandita della mappa

Annunci

Read Full Post »